Roberto Lodovici - Partita IVA 01000580165

Iscrizione RUI: A000002143 del 01/02/2007

L'intermediario è soggetto al controllo dell'IVASS.

  • Lodovici Assicurazioni

Si può intestare una polizza RCA ad una persona diversa dal proprietario?


Contraente, proprietario e conducente solitamente coincidono, ma possono anche essere persone diverse. Di seguito una breve spiegazione di queste figure.

Il contraente è colui che firma la polizza e paga il premio assicurativo. Di fatto non ha alcuna influenza sul premio assicurativo: ha quindi una valenza puramente fiscale e contabile.

Il proprietario è colui che risulta essere l’intestatario del veicolo al PRA e il cui nome appare sul libretto. Di conseguenza è l’unico che dovrà pagare il bollo automobilistico e che avrà una classe di merito.

Il conducente è colui che di fatto utilizza il veicolo a patto che sia autorizzato dal proprietario e ovviamente se in possesso dei requisiti per la guida. Se differente dal proprietario/contraente bisogna accertarsi che la propria polizza non preveda la clausola di “guida esclusiva”.

Per legge il premio da pagare dipende da variabili che riguardano esclusivamente il proprietario del veicolo (età, residenza, classe di merito, libretto ecc) quindi si può scegliere di non fare coincidere il proprietario col contraente solo per una questione di comodità, ma di fatto non tutte le compagnie assicurative permettono di farlo.

Per quanto concerne il tema della responsabilità il conducente è l’unico responsabile penalmente per eventuali reati commessi alla guida. La responsabile civile e amministrativa (ovvero: sinistri e multe) è a carico del conducente e (ovvero chi ha commesso l’infrazione, l’illecito o il sinistro), ma il proprietario rimane corresponsabile in solido: questo significa che in caso di inadempienza del conducente, sarà chiamato il proprietario a pagare danni o multe.

#rca #auto #classedimerito #incidente

60 visualizzazioni