Roberto Lodovici - Partita IVA 01000580165

Iscrizione RUI: A000002143 del 01/02/2007

L'intermediario è soggetto al controllo dell'IVASS.

  • Lodovici Assicurazioni

Incidente stradale: 8 consigli


Un incidente stradale può capitare a chiunque. Per questo motivo di seguito elencheremo alcuni consigli da seguire nel caso in cui dovesse (ahimè) capitare.

1. Calma!

Essere coinvolti in un incidente (lieve o grave) non è mai piacevole. Anche se pensi di avere totalmente ragione non arrabbiarti con chi ha causato il danno al tuo veicolo! Cerca di avere un dialogo civile.. perdere la calma non cambierà lo stato delle cose.

2. Ci sono feriti?

La prima cosa da fare sarebbe verificare se qualcuno ha dei danni fisici, prima di verificare che ci siano dei danni materiale. Se c’è qualche ferito, la priorità è assisterlo e chiamare se necessario il pronto intervento. Nel caso non siate degli esperti vi sconsigliamo di spostare il ferito (per non creare possibili danni), a meno che ci sia un pericolo imminente (esempio l’auto in fiamme).

3.Spostamento del veicolo

Nel caso di incidente con ferito è sconsigliabile spostare i veicoli coinvolti. La loro posizione è di grande importanza per le Forze dell’ordine per la ricostruzione della dinamica. Se nel sinistro non ci sono lesioni a persone, i veicoli coinvolti andrebbero spostati,evitando così inutili code e problemi di congestione del traffico, fermo restando se il veicolo è in condizione di poter essere spostato.

4.Sicurezza

Se ci si trova in una strada, è obbligatorio segnalare, posizionando l’apposito triangolo a 50 mt dall’accaduto la presenza del sinistro (100mt se si trova in autostrada o su strade extraurbane). Durante questa operazione non scordate di indossare il gilet ad alta visibilità e con qualsiasi altro mezzo per farsi vedere.

Se per strada sono rimasti frammenti di carrozzeria, o sostanze scivolose bisogna cercare di rimuoverli per non creare pericoli per la circolazione.

5.Responsabilità

La cosa migliore sarebbe essere onesti e obiettivi e riconoscere le proprie responsabilità, ma nella realtà dei fatti ciò avviene di rado. Sia che ci sia uno o più responsabili, sia che tutti vogliano avere ragione, bisogna comunque raccogliere i dati per la denuncia del sinistro alla propria assicurazione.

Soprattutto in questo momento consigliamo di rimanere lucidi e concentrati allo scopo di raccogliere i dati correttamente per avere un iter assicurativo senza intoppi.

6.Il Modulo C.I.D.

Se c’è un accordo sulle responsabilità, la procedura prevede la compilazione del .

Il modulo va compilato in ogni sua parte e bisogna spuntare le caselle nella parte centrale in base al tipo di situazione verificatasi in occasione dell'incidente; Per poter convalidare il modulo entrambi i conducenti devono firmarlo. Ad ognuno di essi andranno due copie del documento che poi presenteranno alla propria compagnia.

Anche in caso di disaccordo i conducenti a fornire i propri dati alla controparte (dati anagrafici, riferimenti dei veicoli, patente di guida dei conducenti, il numero di polizza assicurativa e il nome della Compagnia): in questo caso ognuno presenterà la propria versione dei fatti.

7. Veicolo senza assicurazione

Nel caso il sinistro sia avvenuto con un veicolo non assicurato vi consigliamo di chiamare le Forze dell’Ordine.

8. Testimonianze

Soprattutto in caso di disaccordo, le testimonianze possono essere molto utili per far pendere la ragione dalla propria parte.

Anche i trasportati possono ricoprire questo ruolo. Per i più tecnologici esiste la dash cam (telecamere da cruscotto): questo strumento, applicabile sul parabrezza, permette l'acquisizione di immagini, al fine di registrare gli eventi che accadono all'esterno della vettura nella direzione in cui tale dispositivo è rivolto.

Ti auguriamo di non essere mai coinvolti in nessun sinistro ma se dovesse capitare e in caso di dubbi rimaniamo a tua disposizione!

#danni #incidente #rca #auto

8 visualizzazioni